LUCCIOLE

Noi siamo creature del crepuscolo: troppo sole ci abbaglia, meglio l’ombra, perchè il pensiero limpido zampilli dalla vena recondita del cuore. Molto meglio la notte, perchè il giorno a volte ha troppa ha luce. E le lucciole brillano nel buio.

QUEL CHE RESTA DEL GIORNO

      Quel che resta del giorno è questo cielo che muore alla finestra, il tuo respiro leggero come brezza del mattino. Quel che resta del giorno è la struggente nostalgia dei tuoi occhi, l’irreale silenzio della sera, solitudine. E marciapiedi di malinconia. Quel che resta del giorno è la paura che veste di silenzio le parole.